DEPURARE E DISINTOSSICARE L’INTESTINO è FONDAMENTALE PER MANTENERE UN BUONO STATO DI SALUTE.

L’intestino è un organo che possiede il sistema nevoso più esteso, dopo il cervello. Oltre alle sue funzioni di digestione ed assorbimento delle sostanze nutritive, l’intestino assolve anche un ruolo importante di supporto al sistema immunitario: il 50% del sistema immunitario risiede nel nostro intestino.

Basti pensare che con la sua superficie di circa trecento metri quadrati, quest’organo ospita qualcosa come centomila miliardi di microrganismi produce  il 60-70% delle cellule immunitarie dell’organismo.

 “Tutte le malattie hanno origine nell’intestino (Ippocrate-460-370 a.C.)”

 

Quando il colon è intasato potresti avvertire:

  • difficoltà digestive
  • indebolimento del sistema immunitario
  • emicrania
  • gonfiore
  • emorroidi
  • meteorismo
  • diarrea o stipsi
  • candidosi
  • cistiti
  • alitosi
  • stati di paura
  • depressione
  • predisposizione ad infezioni
  • problemi alla pelle
  • stato emotivo alterato
  • allergie ect..

E’ importantissimo eliminare le tossine e gli scarti che quotidianamente il nostro corpo introduce e produce.

Un ottimo strumento da utilizzare per depurare l’intestino è:

L’ENTEROCLISMA DA VIAGGIO

Non è solo un ottimo strumento contro la stitichezza, ma  in tempi più antichi l’enteroclisma veniva tenuto in grande considerazione dai medici di famiglia che, visitando il malato a casa, prescrivevano il lavaggio dell’intestino per una moltitudine  di sintomi: dal mal di testa al gonfiore addominale, dalla febbre alla colite, dai problemi respiratori alla costipazione.

Si conosceva, molto meglio di oggi,  quanto il benessere intestinale fosse fondamentale nel mantenimento dello stato generale di salute. L’enteroclisma non era visto semplicemente come un rimedio contro la stitichezza, bensì come una pratica depurativa da effettuarsi con regolarità !

L’ enteroclisma è un ottimo rimedio anche alle prime avvisaglie di raffreddamento, mal di gola e febbre.

L’enteroclisma da viaggio è un lavaggio dolce e poco invasivo dell’ultimo tratto intestinale da feci incrostate, residui non digeriti, gas, fermentazioni, putrefazioni.

Si esegue comodamente a casa propria con un economica sacca acquistabile in farmacia. Consiglio di utilizzare solo l’acqua tiepida, calda o leggermente più fredda.

COME SI UTILIZZA?

  • La prima cosa da fare è bollire 2 o 3 litri di acqua. Un volta portata a bollore toglierla dal fuoco e lasciarla intiepidire.
  • La temperatura ideale è di 37° o 38°. La potete misurare anche con il termometro per liquidi
  • riempire la sacca con acqua tiepida.
  • Ungere la sonda rettale con un olio: di girasole, di oliva ect.
  • introdurre la sonda nell’ano e ruotare la farfallina per far uscire l’acqua
  • le gambe devono esser in alto appoggiate ad una parete
  • la prima evacuazione sarà molto veloce, dopo provare a mantenere l’acqua un po’ più  lungo per eliminare le feci più vecchie.

BENEFICI IMMEDIATI

Se soffri di disturbi intestinale oltre a questa pulizia, è importantissimo ristabilire l’equilibrio della flora batterica, ritrovare la giusta regolarità intestinale, verificare la dieta e lo stato emotivo tramite un consulto di naturopatia personalizzato.

Leggi anche http://www.yogaenaturopatia.it/zuppa-di-miso-elisit-di-lunga-vita/

 

Giorgia Bonini Naturopata

 

 

    Accetto le condizioni del trattamento dei dati personali

    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Fornisci il tuo contributo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *